giovedì 7 settembre 2017

Viaggio telematico a Cagliari

Quasi per magia skype stasera mi ha permesso di essere nuovamente a Villa Devoto, nel cuore di Cagliari.
Mi sono sentito a casa, come sempre, in quel parco stupendo in cui trecento persone si sono ritrovate al fine di sostenere Chaaria.
E' stato bello per me parlare e condividere un po' delle nostre esperienze con gli amici sardi che da dieci anni ci aiutano con tanto impegno e dedizione.
Grazie al Dr Cara per aver voluto questo collegamento video con Chaaria.
Grazie per avermi fatto sentire parte del gruppo di Cagliari.
Grazie, amici tutti di Cagliari, per tutto quello che fate per noi, per i nostri malati e per i poveri che serviamo.
La riconoscenza si trasforma quotidianamente in impegno, onesta' e servizio.
Al mio grazie si aggiunge quello di Fr Giancarlo, di tutti i Fratelli e le Sorelle di Chaaria.

Fr Beppe



1 commento:

Xyore ha detto...

Very nice post


Chaaria è un sogno da realizzare giorno per giorno.

Un luogo in cui vorrei che tutti i poveri e gli ammalati venissero accolti e curati.

Vorrei poter fare di più per questa gente, che non ha nulla e soffre per malattie facilmente curabili, se solo ci fossero i mezzi.

Vorrei smetterla di dire “vai altrove, perché non possiamo curarti”.

Anche perché andare altrove, qui, vuol dire aggiungere altra fatica, altro sudore, altro dolore, per uomini, donne e bambini che hanno già camminato per giorni interi.

E poi, andare dove?

Gli ospedali pubblici hanno poche medicine, quelli privati sono troppo costosi.

Ecco perché penso, ostinatamente, che il nostro ospedale sia un segno di speranza per questa gente. Non ci sarà tutto, ma facciamo il possibile. Anzi, l’impossibile.

Quello che mi muove, che ci muove, è la carità verso l’altro, verso tutti. Nessuno escluso.

Gesù ci ha detto di essere presenti nel più piccolo e nel più diseredato.

Questo è quello che facciamo, ogni giorno.


Fratel Beppe Gaido


Guarda il video....